Fbc Unione Venezia: Altra vittoria a San Vito al Tagliamento e al Penzo cade anche l’Opitergina. Aggancio in vetta pari punti con il Treviso

Sanvitese-Venezia Campionato Nazionale Serie D – Girone C – 26^ Giornata
Il secondo tempo dell'Unione Venezia è nettamente migliore del primo. Grazie alla mossa di Cunico che gioca col tridente. La manovra ne guadagna e la profondità si vede subito. Come al solito è Zubin a chiudere i conti con un avversario che mette solo il brivido quando sullo 0-0 colpisce la traversa. Ma anche nel finale, in cui può contare sul gol messo a segno da Lestani, non impensierisce gli arancioneroverdi. I 23 gol messi finora a segno, in un unico campionato, dall'attaccante del Fbc Unione Venezia Emil Zubin gli consegnano il primato di miglior realizzatore lagunare di tutti i tempi Assieme a Zecca, punta nell’immediato dopo guerra.Zecca (fisico molto simile a quello di Zubin), centravanti del Venezia in Serie B nel 1948/49, ha realizzato, appunto, 23 reti in 39 partite giocate in quel campionato. Zubin ne ha messe a segno altrettante, ma in sole 26 partite giocate e quando mancano ancora 8 incontri alla fine del torneo, più eventuali playoff. Certo che la Serie B (anche allora) è ben di più della Serie D, ma la statistica non guarda queste cose e il nome di Emil Zubin è già entrato nell'elenco dei palmares della società che gioca allo Stadio Penzo.

Sanvitese-Venezia 1-2
Reti: 11^st Zubin (UV), 38^st Zubin (UV), 45^st Lestani (SV)

Classifica prime cinque posizioni
Treviso 58
Venezia 56
Tamai 45
San Paolo Padova 44
San DonàJesolo 43

Venezia-Opitergina Campionato Nazionale Serie D – Girone C – 27^ Giornata
47'st: l'ultima mezzora serve solo per fare abbozzi di gioco. Gli arancioneroverdi giungono alla settima vittoria consecutiva. Zubin diventa il primo veneziano della storia a mettere a segno 24 gol in un solo campionato. Mentre lo stadio si infiamma al pareggio del San Paolo Padova sul Treviso che stava vincendo. Ora l'Unione Venezia affianca il Treviso al primo posto e fra due domeniche si gioca al Penzo il superderby che può decidere l'annata.
17'st: fa di tutto Lelj per farsi ammonire e scontare la squalifica a Berlluno e non, eventualmente, contro il Treviso. E ci riesce concedendo una punizione dieci metri fuori area. Lelj viene sostituito da Borotto e l'opitergino Favero indovina l'angolo basso sulla Sinistra di Casini GOL (4-1)
13'st: gol di straordinaria potenza di Ferretti che, ricevuta palla dalla destra, sul secondo palo, lascia partire un bolide sotto la traversa. GOL (4-0)
7'st: Fa tutto Malagò. Fugge sulla sinmistra, entra in area, tira, respinge il portiere. Malagò recupera la ribattuta e infila il terzo gol. (3-0) GOL.
47'pt: prima del fischio finale el primo tempo strappo muscolare per Collauto che deve uscire.
41'pt: splendida azione anv. Tutto in velocità e in corsa. Da Malagò a Zubin che lancia in corridoio centrale Ferretti. El Rulo entra in area, inutilmente inseguito, e fredda il portiere in diagonale. Gran gol. (2-0) GOL 20'pt: continua l'attacco anv con azioni pregevoli e continue minace per la porta opitergina.
14'pt: Lelj si incunea in area, passa indietro per Malagò che scaglia un bolide da distanza ravvicinata. Ma il portiere fa una parata strepitosa e salva.
11'pt: con il gol segnato al 10'pt Zubin diventa il primo marcatore in assoluto, in un unico campionato, della storia della squadra lagunare con 24 reti all'attivo.
10'pt: grande discesa e grande cross di Cardin che lifta una palla straordinaria davanti alla linea di porta. E lì c'è Zubin che colpisce di testa e insacca in gol di prepotenza. GOL (1-0)

Venezia-Opitergina 4-1
Reti: 10^pt Zubin (UV), 42^ pt. Ferretti (UV), 7 st Malagò (UV), 13 st. Ferretti (UV), 17st Favero (OP

Classifica prime cinque posizioni
Venezia 59
Treviso 59
SandonàJesolo 46
Tamai 46
San Paolo Padova 45

Commenti

  1. Anonimo19:01

    E mi so gondolier che in gondoa te ninoa...forza arancioneroverdi. Tutti al Penzo contro il Treviso.

    RispondiElimina
  2. Barbara21:03

    Renato domenica 27 Marzo ti aspettiamo in curva Sud.Ciao Barbara

    RispondiElimina
  3. Paco12:56

    Mi so el gondolier
    che ancora in mar ve dondola,
    no ste a curarve de mi,
    mi fasso andar la gondola.
    Pope...Ohe!, pope...Ohe!

    RispondiElimina

Posta un commento