Andiamo al circo...

Isola di Lampedusa...30 Marzo 2011 è arrivato il circo del nano Scaramacai (senza offesa naturalmente per Scaramacai). Dallo spettacolo ricordo le esibizioni più interessanti.
Prima dell'arrivo del capo comico qualche sparuto lampedusano sventolava un paio di cartelli critici (tipo "fuori dalle balle"), ma è stato simpaticamente dissuaso ("mettete via ste minchie di cartelli"9 da quel capolavoro di sindaco dell'isola. Ma veniamo ai numeri da circo.
Capo comico: "Entro 48, massimo 60 ore farò sparire migliaia di migranti" Bravo! Bravo! Dalla piazza, un lampedusano domanda : "Scusi, dove vanno le navi coi profughi?" Risposta del capo comico: "Lei sa giocare a scopa?"
Capo comico: "Stanotte mi sono attaccato a internet e ho comprato una casa a Lampedusa: diventerò lampedusano anch'io. La casa è sulla costa francese, anzi a Cala Francese. Si chiama Due Palme" O due palle
Capo Comico: "Porteremo qui un casino...ops scusate casinò e un campo da golf", che insieme al polo è lo sport preferito dai migranti.
Capo Comico: "Il governo candiderà Lampedusa al premio Nobel per la Pace"
Capo Comico: "Attiveremo un piano del colore come quello che ho già realizzato in un paese della Lombardia perchè vorrei che l'isola avesse i colori di Portofino"
Capo comico: "Ho visto poco verde mi sembra necessario un piano di rimboschimento" Vernice verde a volontà!!!
Il Capo comico diventa quindi lampedusano e allora...moratoria fiscale per un anno, ma anche oltre. Bravo!, Bravo! Rai e Mediaset si impegnano a trasmettere programmi per illustrare le bellezze di Lampedusa...meglio se minorenni. E per finire:
Capo Comico: "Come sapete, io sono solo prestato alla politica". La quale, purtroppo, non l'ha mai restituito.
Per lo show dell'anno a Montecitorio...lasciamo perdere
Liberamente tratto ed elaborato da Il Fatto Quotidiano 31/03/2011

Commenti

  1. Il circo viene da noi e senza bussare.Sai non ho
    parole davvero.Ci sono.Ecco.Tu hai parole adesso
    io le avrò domani-Non è poco quello che accade
    attorno,anche qui sappiamo non essere un paese solo una tristissima farsa.
    Egill

    RispondiElimina
  2. Anche io ho le stesse sensazioni , sono senza parole, si è detto tutto ed è incommentabile ,superati tutti i limiti di decoro , educazione , calpestate tutte le regole , credo che dovremo tornare nelle strade in tanti , per fermarli .Non so come si faccia a dire che si va su Internet e si compra una casa a Lampedusa , con la situazione economica degli italiani è osceno e dicono che si strumentalizza, ma io gliel'ho sentito dire personalmente , tutto quello che fa è la parodia di un ridicolo imperatore .

    RispondiElimina
  3. Si, siamo tutti senza parole. Quello che accade, quello che si sente dire, ci lascia ormai spiazzati. Sono stati superati i limiti della decenza,non c'è più voglia nemmeno di commenti perché non si può dire nulla di nuovo.

    RispondiElimina
  4. Oh porca miseria ,non è riuscito a comandare al vento di soffiare,ne al mare di alzare l'onda.
    Incredibile anche Berlusconi ha dei limiti.
    Egill

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai