Passa ai contenuti principali

A Trieste non si va oltre il pareggio. Contro il SandonàJesolo si ritorna a vincere.

Kras Repen-Venezia 1-1- Campionato Nazionale Serie D Giorne C - 20^ Giornata -
L'Unione Venezia consegna un altro bel regalo.
Questa volta a beneficiarne sono i modesti e umili giovani del Kras che fanno il loro con un certo rispetto e colgono l'opportunità quando è loro possibile, in modo che il pari è quasi legittimo. Gli arancioneroverdi sembrano mancare della giusta tensione agonistica, e sembrano giocare con sufficienza a ritmi più simili a quelli di un'amichevole non riuscendo a mettere mai seriamente sotto l'avversario. L'attacco è sfuggente e poco efficace, il centrocampo non si distingue nei sui alti e bassi, mentre fa la sua parte la difesa in particolare con i due giovani esterni. Si gioca sui tre tocchi (qualche volta quattro), Collauto invia una inutile serie di cross (non troppo ficcanti) a cui non corrisponde mai adeguato finalizzatore. I lagunare sembrano rallentare ulteriormente la loro marcia. Hanno bisogno di giocare su campi più asciutti? Forse. Il campionato non è ancora chiuso, ma è anche il momento di cambiare ritmi, altrimenti la concorrenza si prende vantaggi incolmabili.

Kras Repen- Venezia 1-1
Marcatori : 30^ st. Ferretti (UV) - 40^ st. Carli (KR)

Classifica prime cinque posizioni :
Treviso 43
Unione Venezia 38
Tamai 36
Rovigo 35
San Paolo PD 34

Venezia-San DonàJesolo 2-0 Campionato Nazionale Serie D Girone C - 21^ Giornata
Diciamolo subito. Una gran bella partita, tra due belle squadre. L'Unione Venezia fa forse il capolavoro del suo campionato e gioca con freschezza, allegria, colpendo quando c'è da colpire, dopo aver lavorato ai fianchi i cugini. Una partita vinta grazie ad una robustezza difensiva mai vista prima e grazie ad un centrocampo superiore, capace di pressare, raddoppiare e conquistare palla da inizio a fine partita. Un centrocampo capace anche di andare a segno quando è il momento decisivo. E di andare a segno con i suoi straordinari leoni Nichele e Lelj. A Nichele è andata anche la coppa artistica di Murano, quale miglior giocatore dell'incontro. Il Sandonàjesolo è stato bravo a ribattere alla supremazia anv, mai abdicando al gioco, ma l'attacco temutissimo dall'Unione Venezia, Amodeo in primis, è stato ingabbiato e noin è riuscito nell'impresa più volte accaduta in precedenti derby (con lo Jesolo). Nel frattempo il Treviso viene sconfitto a Montebelluna e così l'Unione Venezia gli rosicchia tre punti. La vetta non più così lontana.

Venezia-SandonàJesolo 2-0
Marcatori : 27 st. Nichele (UV), 33 ST. Lely (UV)

Classifica prime cinque posizioni :
Treviso 43
Venezia 41
Tamai 37
Rovigo 36
San Paolo PD 35

Commenti

  1. Il Rimini è secondo a 5 punti dalla capolista ..

    RispondiElimina
  2. Barbara14:27

    E per essere ritornati a -2 dobbiamo ringraziare il Montebelluna (ex di Mister Cunico). Domenica prossima a Chioggia mentre i biancocelesti saranno di scena al Tenni contro il Rovigo. Possibile l'aggancio ? Ma chissà intanto sembra ci siano sei gruppi interessati all'Unione... Ciao alla prossima

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines