Passa ai contenuti principali

...Poesia

Ad alcuni-cioè non a tutti
E neppure alla maggioranza, ma alla minoranza.
Senza contare le scuole, dove è un obbligo,
e i poeti stessi, ce ne saranno forse due su mille.
Piace - ma piace anche la pasta in brodo,
piacciono i complimenti e il colore azzurro,
piace una vecchia sciarpa, piace averla vinta, piace accarezzare un cane.
La poesia - ma cos'è mai la poesia?
Più di una risposta incerta è stata già data in proposito.
Ma io non lo so, non lo so
e mi aggrappo a questo come alla salvezza di un corrimano...
wislawa szymborska

Commenti

  1. Anonimo10:39

    LE STAGIONI DELLA VITA
    SOGNI di gioventù
    ( come le foglie) cadono nello scrigno dei ricordi
    le stagioni passano in fretta
    ti ritrovi vecchio con i tuoi ricordi
    I SOGNI sopiti si destano
    apri lo scrigno e ti accorgi che è vuoto.
    SOGNI come foglie d’ autunno
    il vento li ha portati con se
    SOGNI Fantasie di gioventù
    Che la realta della vita uccide
    L’ unico SOGNO reale?
    il risveglio della natura in primavera
    SOGNO che ci apparterra
    Finche il nostro albero germoglierà
    Vittorio

    RispondiElimina
  2. Condivido , è molto bella !!!

    RispondiElimina
  3. Anonimo15:15

    la poesia è come acqua di sorgente
    nasce da l'intimo più profondo
    di ogni essere umano
    la sua ANIMA VITTORIO

    RispondiElimina
  4. Molto bella questa poesia, Errebi!
    Grazie,
    Lara

    RispondiElimina
  5. davvero molto bella...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines