Passa ai contenuti principali

E prendendo a prestito le parole di Massimo d’Azeglio…Fatta l’Italia è ora di farmi gli italiani

Povera patria! Schiacciata dagli
abusi di potere
di gente infame, che non sa
cos’è il pudore,
si credono potenti e gli va bene
quello che fanno;
e tutto gli appartiene.
Tra governanti,
quanti perfetti
e inutili buffoni!
Questo paese è devastato
dal dolore…
ma non vi danno un po’
di dispiacere quei corpi in terra
senza più calore?
Non cambierà, non cambierà
no cambierà, forse cambierà.
Ma come scusare le iene negli stadi
e quelle dei giornali?
Nel fango affonda lo stivale dei maiali
Me ne vergogno un poco, e mi fa male
vedere un uomo come un animale
Non cambierà, non cambierà
si che cambierà, vedrai che cambierà
Voglio sperare che il mondo
torni a quote più normali che possa contemplare
il cielo e i fiori, che non si parli più
di dittature se avremo
ancora un po’ da vivere…
La primavera intanto
tarda ad arrivare
(F.Battiato, la Vergogna e la Cura)

Commenti

  1. Diciamo che il D'Azeglio, oggi, avrebbe usato un eufemismo più preciso, ma irripetibile.

    RispondiElimina
  2. posso dire Mamma mia ?

    RispondiElimina
  3. Difficile, difficilissimo pensare che cambierà. Lo nega purtroppo la storia.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines