Arriva Silvio un nuovo applicativo per IPhone . fate come Gianfranco Fini…SCARICATELO

I numeri nudi e crudi si sono presentati ieri a Montecitorio al nostro presidente del consiglio. Senza i finiani e i 4 autonomisti del Mpa già da ieri il Coso avrebbe presentato le dimissioni…un po’ di calcoli e si vede chiaramente il perché : 31 finiani dei 35 aventi diritto più 4 autonomisti del Mpa (su cinque che sono) fanno 35. Se sommiamo questi voti al risultato di quelli dell’opposizione (275) si arriva a 310 contro i 307 con cui si sarebbe fermato il Coso. In sostanza Berlusca è in balia del suo peggior nemico, cioè il presidente della camera Gianfranco Fini. Siamo ormai certamente all’epilogo del berlusconismo, quando il presidente della camera esprimerà un desiderio, al Coso resteranno due chances: o fare di tutto per accontentarlo, oppure se ne dovrà tornare ad Arcore. Dunque, un governo che non c’è più, in un parlamento sonnolento, spento, demotivato, sfiatato, annoiato dalle solite litanie e dal ciarpame infarcito dalle abituali fandonie , splende solo l’intervento di Di Pietro contro tutte le falsità e l’inerzia del Coso e dei membri affumicati di un governo che si arrabattano e si arroccano nel difendere ad oltranza il “faro”, ormai quasi spento. Un belare di pecore col solo scopo di non sentire la verità che veniva loro spiattellata in faccia con il Coso che protestava, dal basso verso l’alto, rivolgendosi al presidente della camera, Fini, per far tacere chi in quel momento lo accusava di tutti gli imbrogli perpretati in questi anni ai danni di noi cittadini, gabbandoci con false e demagogiche promesse. Non dimentichiamo, però, di fare gli auguri di buon compleanno al Coso con la SPERANZA CHE LASCI AL PIU’ PRESTO LA PRESTIGIOSA CARICA CHE E’ STATA SVILITA DALLA SUA PERSONA E SI RITIRI A VITA PRIVATA EVITANDO DI FARE COSI’ ULTERIORI DANNI A SE STESSO MA SOPRATTUTTO AL NOSTRO PAESE.

Commenti

  1. ma si scarichiamolo !!! - ma poi va in galera ?
    Se fossimo in america sicuramente SI !!!ma in Italia.............

    RispondiElimina
  2. Ma che vada dove cazzo vuole, l'importante è che liberi il nostro povero paese. Ciao Valerio alla prossima

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai