Fbc Unione Venezia : Parte dalla laguna il nuovo modo di fare calcio

La Public Company Venezia United non è più soltanto un'idea bensì un vero e proprio progetto che sta muovendo in concreto i suoi primi passi. Nessuno parte con la presunzione che sarà facile raggiungere gli obiettivi dichiarati (tremila soci e 300 mila euro in un anno per aumentare il capitale sociale del Venezia Calcio) però di una cosa sono sicuro : se il progetto veneziano dovesse realizzarsi allora nel calcio inizierebbe un effetto domino, inizierebbe una catena che potrebbe sul serio dare una sterzata definitiva ad un certo modo di gestire i club. Sembra un paradosso, ma forse il fatto che il Venezia navighi nel sommerso della serie D potrebbe persino incentivare singoli e aziende ad aderire all'azionariato popolare.Una squadra costretta a sgomitare in serie D può avere il potere di unire la comunità visto e considerato che attorno al Venezia vi è un entusiasmo a prescindere dalla categoria dove gioca il club. Mercoledì 30 giugno è la data della costituzione in associazione della Public Company Venezia United. Per quanto riguarda la questione allenatore, dopo che si è avuta la conferma che Andrea Seno rimarrà al suo posto di ds, è sempre più concreta la possibilità che la squadra venga affidata ad Enrico Cunico (ex Montebelluna). Per il resto sul fronte mercato in casa lagunare c'è tutto da definire, si fanno i nomi di Rudi Nicoletto (ex Montebelluna) per il centro della difesa in sostituzione del partente Tricoli e del mediano Tommaso Lelj, quest'ultimo già pupillo di Cunico.Da definire poi le posizioni di Collauto, Volpato, Nichele, Vianello e Di Prisco mentre si cercherà un giovane portiere magari un classe 91 o 92, che si giochi il posto con Caverzan.

Commenti

  1. Barbara16:08

    Con molta probabilità io e Paolo aderiamo. Speriamo tutti in una tua adesione. Ciao salutoni e baci a Carla e Federico
    Barbara

    RispondiElimina
  2. Luca da Brescia19:08

    Lo sapete che esiste un gruppo a Bergamo, tifosi del Milan, che ha praticamente fatto la stessa cosa e stanno raccogliendo fondi da dare poi al presidente Berlusconi che li utilizzi per la società. Mi sembra che l'obiettivo del gruppo sia di arrivare a 1 milione di euro. Mah

    RispondiElimina
  3. Barbara e Paolo09:02

    Lora X per la Public Company è arrivata. Si spera che tutto ciò serva a rafforzare i rapporti con la società sotto forma di una partecipazione ampia che supera l'attuale comune rapporto di clientela su cui si basa oggi il mondo del calcio. Per sportivi e non sportivi, lagunari e simpatizzanti è il momento di rispondere presente.
    Ciao Barbara e Paolo

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai