Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2010

Epurazione ?

Immagine
L'ex vicecapogruppo Italo Bocchino è un fiume in piena: "Berlusconi è ossessionato da me. E' da almeno un anno che chiede la mia testa, perchè ritiene che non possa esserci uno non allineato. Berlusconi mi ha pure chiamato per dirmi di non andare in televisione. Che un leader chiami un dirigente per dirgli questo, è una cosa che non esiste al mondo. In una telefonata, con toni concitati, mi ha pure detto: 'Farai i conti con me'".

Il signor unpercento

Immagine
Lo Stato Italiano regala da anni ad una emittente televisiva il 99% degli introiti che ne ottiene. Solo l’uno per cento rimane allo Stato. Questa gentile concessione ottenuta dal signor un percento deriva da una benevola concessione ottenuta prima dal defunto presidente del consiglio italiano morto in esilio e poi dal governo di uno dei più importanti esponenti della sinistra italiana. Quindi…il signor un percento già ricco di suo continua a incrementare le sue ricchezze grazie ad una legge che gli regala letteralmente le frequenze televisive. Troppo facile chiedervi chi è il signor un percento. Anche troppo facile chiedervi il nome del defunto presidente morto in esilio. Mi sapreste invece dire chi è l’importante esponente dell’opposizione che ha promulgato questa legge cosiddetta “dell’unpercento” ?

Vi chiedo : è normale per Voi tutto ciò ?

Immagine
E’ normale che un Presidente del Consiglio definisca politicizzata la Consulta, poiché ha respinto una legge incostituzionale o che apostrofi i giudici come estremisti, comunisti, toghe rosse, venduti, politicanti, talebani, disturbati e degni di perizia psichiatrica? Antonio Di Pietro

L'angelo della morte

Immagine
Fosse che fosse mai che l'angelo della morte se lo portasse via veramente... " Ad un età in cui sono in pace con me stesso, non ho rimpianti,non ho rimorsi, non ho mai fatto male a qualcuno e quando vado a letto alla sera mi guardo allo specchio e dico se stasera l'angelo della morte arriva mi prende con la coscienza pulita" Silvio Berlusconi

Fbc Unione Venezia : Con questo successo i lagunari sono certi dei play-off

Immagine
Concordia Sagittaria-Venezia 0-2 Campionato Nazionale Serie D Girone C - 35^ Giornata - Il derby di ieri ha sancito l'ingresso aritmetico del team lagunare nei playoff che determineranno una graduatoria per gli eventuali ripescaggi, mentre le zebrette del Concordia sono ancora chiamate a soffrire per raggiungere la salvezza. E' sta una festa per i tifosi che grande partita quella vista ieri a Concordia in notevole difficoltà, spuntato, senza la verve necessaria. Venezia determinato a continuare la serie positiva, ad agganciare la posizione migliore per disputare con minori difficoltà i playoff. Partita a senso unico costellata però di tantissimi errori e di qualche battuta a vuoto di troppo. Alla squadra lagunare manca la zampata decisiva negli ultimi metri, quella cattiveria sottoporta che potrebbe rendere più consistente il bottino, evitando l'inutile sofferenza del limitato vantaggio. Il coro intonato a fine partita dagli ultrà arancioneroverdi - Favaretto portaci in Eur…

Bon appètit

Immagine
E benvenuti, ragazzi, a dispetto delle sicure e immancabili riserve da parte di più di qualcuno relative al posto da voi prescelto, in ossequio a un malinteso senso del decoro tendente a considerare Venezia talvolta alla stregua di una caserma, anziché di una città accogliente e vivibile, che sappia fra l’altro intelligentemente distinguere tra ciò che deve essere assolutamente represso, in quanto inequivocabilmente nocivo per essa, e ciò che, pur urtando la suscettibilità di taluni veneziani particolarmente severi e schifiltosi, può nondimeno venire tranquillamente accettato e guardato con occhi bonari. Enzo Pedrocco http://venezia.blogolandia.it/2010/04/11/bon-appetit/

Neve

Immagine
Una mattina di dicembre vedrai il cielo uniformemente grigio, le montagne dentro le nuvole, i boschi più scuri e, da una catasta di legna, schizzar via lo scricciolo. Il suo campanellino d'argento ti dirà prossima la prima neve. - da Stagioni di Mario Rigoni Stern -

Non mi illudo più

Immagine
Le cose che hai amato di più Quando non hai voglia di parlare, certe volte capita.. Non ti va di fare le domande, perché conosci le risposte. Capita a te, come capita a me di piangere poi, per niente. Non hai mai cambiato quei bottoni, sulla tua camicia blu. Quello che nessuno ha mai capito e' stato il tuo vestire cosi' capita a te e capita a me di ritornare a vivere e di capire che quello che e' stato e certe volte e' meglio no non rimpiangere mai non illuderti mai certe cose non tornano piu' e non pensarci di piu' non pensarci anche se anche se sono le cose che hai amato di piu' e che restano li' camminare a pieni nudi a bordi delle strade e quell'amare amare forte forte fino a non mangiare piu' e non dimentichi mai non dimentichi mai capita a te come capita a me che poi d'improvviso passa e di capire che a volte il destino ha piu' fantasia di noi e............ no non rimpiangere mai non illuderti mai certe cose non tornano piu' e …

Ultima ora

Immagine
Berlusconi cambia il nome alla Fininvest...la chiamerà Bossinvest !!!

Federico...ultimo post

Immagine
Con oggi si chiude. I post su nostro figlio Federico non ci saranno più. Sono passati 27 lunghissimi mesi da quel maledetto giorno. Mesi di speranze, gioie, dolori e tanta, tantissima fatica. E non è finita qui. Quanti momenti, quanti pensieri. I miglioramenti, il ritornare a parlare, il ritornare a camminare ma soprattutto il ritornare ad esserci contro qualsiasi previsione. Si và avanti e non ci si fermerà. Si continua con pazienza, speranza e forza a provarci per portarlo a vivere nel migliore dei modi. Se miglioramenti ce ne saranno ancora non saranno più eclatanti come quelli trascorsi ma piccoli passi impercettibili che gli daranno sempre più una migliore autonomia. La nostra vita, il nostro tempo è per lui fino a che le forze ci accompagneranno noi ci saremo sempre. Chiudiamo questo capitolo ringraziandovi di cuore per la Vostra partecipazione e attenzione. Mia moglie ed io vi abbiamo sempre sentiti vicini a noi. E’ proprio vero mai aspettarsi nulla nell’ambito famigliare. GRAZ…

Fbc Unione Venezia : Un punto prezioso contro il Pordenone

Immagine
Venezia-Pordenone 0-0 Campionato Nazionale Serie D Girone C - 34^ Giornata - Il Venezia si accontenta di un buon 0-0 contro un ottimo Pordenone e chiude il tour de force di quattro gare in 12 giorni che portano in dote 8 punti. Per i playoff manca solo la matematica.Due le notizie negative di giornata : l'aggancio al secondo posto dell'Este che supera il Villafranca, ma soprattutto l'infortunio di Volpato che, entrato nella ripresa, gioca 20 minuti prima di uscire per uno stiramento al polpaccio che dovrebbe tenerlo fuori fino al termine della stagione regolare, pronto a rientrare per i playoff. Un Pordenone che probabilmente è la miglior squadra vista al Penzo per qualità di gioco e che arrivava in laguna forte di undici risultati utili consecutivi, di cui sette vittorie, comprese le ultime due in trasferta. Dunque una buona squadra dai buoni contenuti tecnici che era stata costruita per vincere il campionato. Dopo quattro partite in dodici giorni abbiamo pagato. Generalme…

Uomo

Immagine
Uomo «Eccomi dinanzi a questo specchio, dinanzi a quel che io sono, quel che sono stato e quel che volevo essere. Eccomi dunque, lo sguardo intenso e segnato, le gote solcate da una smorfia inespressiva, pensieri, luci, colori ed ombre Eccomi assorto, a mettere a fuoco i miei tratti, le mie labbra, i miei pensieri. Cosa c’è al di là di una barba incolta, di una fronte corrugata, di uno sguardo severo e di un sorriso amaro? Tutto quel che io sono, quel che sono stato e quel che volevo essere». Vittorio Rombolà – da Polvere Gitana -

Un caro saluto, Raimondo

Immagine
Ha avuto la fortuna di concludere il proprio ciclo, chiudendo una vita intensa rappresentando nei suoi sketch sempre una famiglia piccolo-borghese con le sue manie, le sue nevrosi accompagnato in questa lunga e straordinaria esperienza dalla moglie Sandra. Ha vissuto in modo sobrio, senza pettegolezzi, ma pensare che si presentò alla trasmissione Tv, Pressing con la sciarpa del Venezia Calcio...me riempie ancora 'desso el cuor.

Ritratti

Immagine
Ci penso sempre, spesso. Un’immagine di molti anni fa ma più vicina di quanto possa sembrare. Tutti presenti, con i vestiti migliori, baci, abbracci…ohhh ma dove hai preso quel paio di scarpe…ma guarda che vestitino, preso ad un outlet…non sai quanto tempo ci ho messo per trovarlo ma alla fine…una gioia. Quanto tempo ci ho messo ? Ma il tempo per te non esiste. Non so da quanto sei in pensione, se ricordo bene baby pensionata, non dirmi…tempo ce ne hai da vendere. Si certo ma non sai la fatica, lo stress, non è facile trovare quello per cui si va in cerca. Ed io seduto nella poltrona ad ascoltare lo schifo e sorridere per non piangere…e a ripetermi è la famiglia di mia moglie non posso rompere devo resistere. Nonna, nonna lo sai a scuola sono proprio brava…oh si nonna sapessi ma cambiamo discorso su dai la zia potrebbe avvilirsi… è una famiglia di sapienti, io guardo mio figlio ammicco con l’occhio e…ha proprio ragione perché continuare a venire…ohhh ma non sapete e chiacchiere senza…

Fbc Unione Venezia : Gli arancioneroverdi vincono sul campo della capolista

Immagine
Montichiari-Venezia 0-1 - Campionato Nazionale Serie D Girone C - Recupero - Il Venezia spezza nel finale i sogni di vittoria anticipata del campionato del Montichiari pescando con Segato al secondo minuto di recupero, il jolly che mette al tappeto la formazione bresciana. Una vittoria meritata a fronte di una gara sempre comandata. Il Montichiari gettà così al vento il primo match point della stagione, sperando così di festeggiare nella prossima giornata. Importante vittoria che pone la squadra da sola al secondo posto in classifica e che fà ben sperare per il futuro. Un ottimo Venezia quello che si è visto sul campo del Montichiari in ottima forma mentale e fisica che gioca bene e con i risultati che gli stanno dando ragione. Resta l'amaro in bocca per l'inizio della stagione penso proprio che si fosse partiti con questa mentalità a quest'ora forse staremmo lottando con il Montichiari per la vittoria del campionato. Purtroppo così non è andata, ora dobbiamo prepararci ben…

Le stagioni perdute

Immagine
Ho appena finito di leggere il libro "Le stagioni perdute" di Sante Rossetto edito da Piazza Editore. Ho imparato a conoscere come vivevano i bambini di mezzo secolo fà. Quali erano i loro sogni, i loro divertimenti, le loro speranze e le loro attese. Ultimi scampoli di una cultura contadina che aveva dominato per lunghi secoli caratterizzando l'esistenza di intere generazioni. Generazioni che avevano vissuto seguendo regole immutabili anche se mai scritte. Che avevano lasciato una eredità di fatica, sudori, amori, sofferenze. E poche gioie. Angelo è il nome del protagonista un bambino che attraverso i suoi occhi, il suo cuore e le sue gambe ci fà vivere i brandelli conclusivi dell'epopea contadina. Nei primi anni '50, l'Italia non aveva ancora rimarginato le ferite della guerra, con una economia esclusivamente legata ai campi e il sacrificio una parola all'ordine del giorno. Eppure Angelo sà trovare in questa situazione una sua dimensione ricca di frene…

Fbc Unione Venezia : Espugnando San Vito è secondo posto

Immagine
Sanvitese-Venezia 0-2 - Campionato Nazionale Serie D Girone C- 33^ GiornataUna vittoria, quella conseguita dai lagunari a San Vito al Tagliamento, caratterizzata proprio da quel cinismo di cui la squadra aveva più volte difettato. L'aggancio fallito a metà settimana si è concretizzato ieri a San Vito, vincendo l'incontro il Venezia ha raggiunto l'Este al secondo posto alle spalle di quel Montichiari che dovrà affrontare mercoledì in recupero, e che è già virtualmente promosso in seconda divisione. Prestazione dal doppio volto per il team arancioneroverde, una prima frazione di difficoltà, nella quale ben poche soluzioni riusciva a trovare per cercare di superare l'attento schieramento avversario, tant'è che il primo vero tiro in porta è quello del 38^ quando Corazza si vede negare sulla linea un gol fatto dal miracoloso intervento del difensore centrale sanvitino Mdoup. La partita si sblocca solamente al 44^ con il gol del vantaggio lagunare ad opera di Corezzola p…

Memoria storica

Immagine
Memoria storica Memoria storica è esperienza vissuta di fatti, di ideali, di uomini, di donne, di vite, di sofferenze. Terribile è la nebbia mentale dell’opportunista di turno che diffonde, non celato, un istinto di vampirismo mentale, per il quale la memoria storica viene censurata, troncata, rivista, violentata, deformata, revisionata, negata, screditata, ridicolizzata, calpestata, manomessa. Perdere la memoria storica, vuol dire negare la propria storia, diventando una pària, cioè…nessuno. Per opportunismo si nega ciò che si è stati e si vende il paese al mercato degli stolti. Roberto Rossi

Fbc Unione Venezia : L'atteso sorpasso non si realizza

Immagine
Este-Venezia 0-0 Campionato Nazionale Serie D Giorne C - Recupero -Dopo la vittoria casalinga contro il P.Albiano di due domeniche orsono, la sosta pasquale si è finalmente giocato il tanto atteso Este-Venezia. 0-0 il risultato finale che lascia l'amaro in bocca ai ragazzi di mister Favaretto per l'occasione sprecata e premia l'interpretazione attenta e decisa di un Este che il suo secondo posto se l'è ben meritato e difeso. La squadra ha creato parecchio ma ci voleva un pò più di cinismo però diciamo che il pareggio ci stà, si è trovato un buon Este.La squadra ha disputato comunque una buona partita giocando meglio il secondo tempo che il primo risultando molto più pericolosi che nella prima frazione di gioco. L'importante è arrivare ai playoff bene e non stressati con un cammino regolare mentalmente e fisicamente a posto.Questo è un punto che ci avvicina all'obiettivo, e per centrarlo penso che non manchi tanto.Nel programma del Venezia altre due trasferte : …

Perchè ?

Immagine
Da ieri sera sono nuovamente da solo a casa. Si, Federico e Carla sono partiti per un'ennesima scommessa, una scommessa che vale una vita.Ripenso come fosse adesso e rivedo vivamente davanti agli occhi tutti coloro che, osservando dal monitor della sala di rianimazione in terapia intensiva, vedono solo un corpo inerte con occhi bendati e non un essere che, nella maggioranza dei casi, sta risalendo alla luce per rilanciarsi a suo modo, al ritorno alla vita. Essere solo mi fà pensare e chiedermi alcune cose di cui non ho e probabilmente non avrò mai risposta... "Cosa vuol dire ciò che è successo a nostro figlio ?" Lui, mia moglie ed io abbiamo compreso l'effetto pratico di ciò (cioè la netta separazione in due tempi, ben distinti fra loro della sua e nostra vita) ma quello che mi chiedo è : "Come mai è successo proprio a lui ?" E, inoltre : "Quale forza può decidere tutto questo ?"... Forse pretendere di avere delle risposte a queste domande è volere …

Sempicemente la vita...

Immagine
Che non importa quanto sia buona una persona, ogni tanto ti ferirà.E per questo, bisognerà che tu la perdoni. Che ci vogliono anni per costruire la fiducia e solo pochi secondi per distruggerla. Che non dobbiamo cambiare amici, se comprendiamo che gli amici cambiano.Che le circostanze e l’ambiente hanno influenza su di noi, ma noi siamo responsabili di noi stessi. Che, o sarai tu a controllare i tuoi atti, o essi controlleranno te. Ho imparato che gli eroi sono persone che hanno fatto ciò che era necessario fare, affrontandone le conseguenze. Che la pazienza richiede molta pratica. Che ci sono persone che ci amano, ma che semplicemente non sanno come dimostrarlo. Che a volte, la persona che tu pensi ti sferrerà il colpo mortale quando cadrai, è invece una di quelle poche che ti aiuteranno a rialzarti. Che solo perché qualcuno non ti ama come tu vorresti, non significa che non ti ami con tutto te stesso. Che non si deve mai dire a un bambino che i sogni sono sciocchezze: sarebbe una trage…

La cosa più ingiusta nella vita è il modo in cui finisce

Immagine
La cosa più ingiusta nella vita è il modo in cui finisce.
Voglio dire, la vita è dura e impiega la maggior parte del nostro tempo... Cosa ottieni alla fine? La morte Che significa ! Che cos'è la morte ? Una specie di bonus per aver vissuto ? Credo che il ciclo vitale dovrebbe essere del tutto rovesciato. Bisognerebbe iniziare morendo, così ci si leva subito il pensiero.Poi in un ospizio dal quale si viene buttati fuori perchè troppo giovani. Ti danno una gratifica e quindi cominci a lavorare a quarant'anni fino a che sarai sufficientemente giovane per goderti la pensione. Seguono, feste, alcol, erba ed il liceo.Finalmente cominciano le elementari, diventi bambino,giochi e non hai responsabilità, diventi un neonato, ritorni nel ventre di tua madre, passi i tuoi ultimi nove mesi galleggiando e finisce il tutto con un bell'orgasmo. Woody Allen

Se ne è andato Nicola Arigliano

Immagine
"A Sanremo tutti cantano col vocione, come se fossero dei lirici... io invece nasco come musicista, mi piace swingare, fare il jazz solo così mi diverto. Sono un cane sciolto. Quando uno è un cane sciolto sta sempre bene." Nicola Arigliano
Si è spento a 86 anni Nicola Arigliano. Una persona semplice e comune con un grande talento musicale. Un grande artista che non si è mai montato la testa interpretando la sua professione con grande semplicità e passione regalando a tutti coloro che lo hanno ascoltato (me compreso) ottima musica. Un grande dello swing che ha dato dimostrazione che lo swing lo sanno fare anche gli italiani.