Quante volte ci riconosciamo in questo modo di vedere la vita ?

Ma che film la vita
Grazie a mia madre per avermi messo al mondo
A mio padre semplice e profondo
grazie agli amici per la loro comprensione
ai giorni felici della mia generazione
grazie alle ragazze a tutte le ragazze
Grazie alla neve bianca e abbondante
a quella nebbia densa ed avvolgente
grazie al tuono,pioggia e temporali
al sole caldo che guarisce tutti i mali
grazie alle stagioni a tutte le stagioni

Ma che film la vita tutta una tirata
storia infinita a ritmo serrato
da stare senza fiato
Ma che film la vita tutta una sorpresa
attore,spettatore tra gioia e dolore
tra il buio ed il colore.

Grazie alle mani che mi hanno aiutato
a queste gambe che mi hanno portato
grazie alla voce che canta i miei pensieri
al cuore capace di nuovi desideri
grazie alle emozioni, a tutte le emozioni.

Ma che film la vita tutta una tirata
storia infinita a ritmo serrato
da stare senza fiato
Ma che film la vita tutta una sorpresa
attore,spettatore tra gioia e dolore
tra il buio ed il colore.
Nomadi

Commenti

  1. Questa canzone mi ha sempre emozionata moltissimo...

    RispondiElimina
  2. Penso personalmente che sia una delle migliori del gruppo. E poi è un piacere sentirla cantare dalla voce di Augusto

    RispondiElimina
  3. Il "grazie alla vita" è un atto dovuto. Troppo spesso ci si dimentica di contraccambiare con altrettanta generosità.

    RispondiElimina
  4. SEMPRE E SOLO NOMADI....:)
    Ciao Vania

    Pensa mia figlia ha 4 anni e già è stata a 3 concerti...:)

    RispondiElimina
  5. Vania e Paolo...mio figlio ne ha invece ormai venticinque e non sono mai riuscito a portarlo. Stò provandoci adesso vederemo se ce la farò. Ciao

    RispondiElimina

Posta un commento