Passa ai contenuti principali

L'occhio del Sultano di Arcore

Terremoto in Abruzzo : "Andrò a l'Aquila per tutta l'estate 2009 per constatare tempi e modalità della costruzione". Per nostra fortuna tutto era sotto controllo dell'occhio del padrone che vigila. Visto il lauto banchetto affaristico che sta emergendo è l'unica profezia in cui ci ha azzeccato. Eppoi cosa volete sono tutti dei birbantelli, così li definisce il psiconano, quei personaggi che si stanno ingrassando sulle disgrazie degli altri !!! Dal mio punto di vista io li chiamerei DELINQUENTI. Ed ora avanti a tutta forza con la crociata moralizzatrice i sondaggi allarmano il premier. "Uno, due, tre,quattro o cinque birbanti che approfittano della loro posizione rappresentano fatti personali che rientrano nelle statistiche " predelcons

Commenti

  1. Tutto esattamente come voleva il "padrone".
    Sempre coerente con se stesso il nano..

    RispondiElimina
  2. Almeno in quello caro Mago possiamo veramente affermare che la coerenza non gli manca proprio

    RispondiElimina
  3. Coerenza! Esattamente quello che manca alla classe media... oops! Operaia volevo dire. A partire dai sindacati, che invece di unire gli operai li dividono, così da renderli ancora più vulnerabili. Invece il nostro premier, in quanto a coerenza, be', è un maestro! Parla di legalità, e respinge le dimissioni di due indagati. Ottimo esempio di coerenza. La sua Personale, ovviamente . Scusa se mi linko un post che si chiama essattamente così.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines