Passa ai contenuti principali

Fbc Unione Venezia : Arancioneroverdi protagonisti di una grande rimonta

Tamai-Venezia 1-2 Campionato Nazionale Serie D Girone C - 26 Giornata -
Il leone alato ha preso il volo. Il Venezia sbanca il campo quasi inespugnabile di Tamai e tocca con mano il sogno playoff agganciando proprio in classifica lo stesso Tamai. Ora con il recupero della 25 giornata, con una vittoria contro il Belluno, la formazione lagunare è virtualmente terza in classifica. La squadra ha ottenuto una vittoria meravigliosa, assemblando le migliori qualità richieste ad una squadra di calcio e sudata dal primo al novantaquattresimo minuto di gioco. Al termine della partita gli ultras lagunari gridavano il nome dell'allenatore lagunare Favaretto. La gara non è stata bellissima da vedere ma si e portato a casa una vittoria in un momento importantissimo. La marcia del Venezia nel girone di ritorno è dirompente e viene da pensare che sia finalmente avvenuto l'adattamento dei singoli alla categoria inferiore. La squadra era tutta nuova ed a volte mancava di cinismo e cattiveria. Ora prende meno gol e pressa di più, guadagnando un buon equilibrio. Resta da elogiare il Tamai un avversario mai domo, titolare della seconda miglior difesa del torneo. Siamo arrivati alla 26. giornata di campionato ora il terzo posto è quasi una realtà, siamo in zona playoff e bisogna rimanerci. Giocare retrocendo di categoria non è facile ma dobbiamo continuare su questa strada. E...Volpato e Collauto, in un'ipotetica serie C2, sarebbero ancora gli incubi notturni di molte, moltissime malcapitate retroguardie.
Tamai-Venezia 1-2
Arbitro : Sig. Metelli di Chiari
GOL : pt. 29^ Nonis (TM), 37^ Volpato (UV) ; st. 32^ Volpato (UV)

Commenti

  1. Barbara11:09

    Ciao Renato. Ormai quasi ci siamo i playoff possiamo solo farceli sfuggire noi. Ti aspettiamo, come hai promesso, allo stadio. Avvisaci quando vieni così facciamo la strada in compagnia. Salutoni e baci a Federico e Carla. Barbara

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines