Passa ai contenuti principali

Fbc Unione Venezia : Ritorno al successo

Venezia-Villafranca Veronese 1-0 Campionato Nazionale Serie D Girone C - 22 Giornata -
Il Venezia conquista la V piazza che significa playoff, grazie a una rete di Matteo Nichele che serve per battere un combattivo e generoso Villafranca Veronese. Nel turno infrasettimanale i lagunari hanno avuto ragione della squadra veronese senza troppo brillare e con il dubbio di un rigore sacrosanto non fischiato al Villafranca quando mancava solamente un minuto alla fine del match. Rispetto alla gara precedente (Domegliara) non si è certo vista una maggiore concentrazione difensiva anzi, troppe le mischie al limite dell'area e le palle concesse ai veronesi. Diciamo che per l'estetica c'è tempo, ora conta solo inanellare una serie di vittorie per recuperare terreno. La squadra dovrà pensare a raccogliere più punti possibili poi, a metà marzo si tireranno le somme. Arriva a puntino la trasferta di domenica contro la Virtus Vecomp, potrebbe essere l'occasione per dare un'ulteriore scossa alla classifica.
Venezia-Villafranca Vr 1-0
Arbitro : Sig. Pellegrini di Arco
Reti : p.t. 33^ Nichele (UV)

Commenti

  1. Barbara16:28

    Barbara : Ciao Renato...brutta partita, come hai scritto tu il rigore contro c'era. Ti saluta Paolo. Salutaci Federico e Carla. Ti aspettiamo allo stadio prima o poi. Ciao,ciao,ciao.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

dal libro "Marcovaldo"

"Papà" dissero i bambini, "le mucche sono come i tram? Fanno le fermate? Dov'è il capolinea delle mucche?"
"Niente a che fare coi tram" spiegò Marcovaldo, "vanno in montagna."
"Si mettono gli sci?" chiese Pietruccio.
"Vanno al pascolo a mangiare l'erba."
"E non gli fanno la multa se sciupano i prati?" Italo Calvino

A Napoli

Troppa folla, troppo disordine, troppo rumore. Non pioveva, ma le strade erano bagnate e umide peggio che in campagna, e dappertutto bucce e cartacce, semi di zucca, scheletrini di pesci, valve di cozze, banchi di pizzaiuoli di paste cresciute esposte alla polvere in un acre fetor d'olio fritto. Domenico Rea