Un altro anno se ne va

E’ arrivata ancora la fine di un altro anno. Non è un eufemismo ma il tempo ci corre via, veloce come il vento spazzando tutto quello che abbiamo vissuto. Un anno lungo e tosto. Dentro c’è stato di tutto, e scriverlo qui sarebbe troppo lungo. Una cosa però fondamentale non posso fare a meno di evidenziare ; è stato finalmente e per sempre reciso un “cordone ombelicale” secco, tutta apparenza e niente sostanza, una mela marcia finalmente recisa. Pochi attimi di respiro, tanto da fare per nostro figlio Federico qualche volta ho pensato persino di non farcela e di smettere di “lottare” per avere qualcosa di meglio, soprattutto da me stesso. Certi momenti mi sono sentito solo ma poi guardandomi intorno mi sono accorto di quanto le persone a cui tengo veramente…mia moglie Carla, mio figlio Federico e gli amici ci fossero sempre in ogni istante. Con loro a volte sono stato certamente nervoso e qualche volta assente e per questo me ne scuso. Con l’arrivo del nuovo anno si dovrebbero buttare via le cose vecchie ma io vado controcorrente e me le tengo tutte, senza dimenticare nulla, in primis la caduta della “mela marcia”…almeno qualcosa imparerò dai miei errori. Per il 2010 solo voglia di vivere con una buona dose di elasticità e imprevedibilità. Un anno buono soprattutto per lui (Federico) per lei (Carla) e per tutti i nostri amici. In culo a tutti e buon 2010.

Il Tema
Un anno è andato via della mia vita, già vedo danzar l' altro che passerà.
Cantare il tempo andato sarà il mio tema perchè negli anni
uguale sempre è il problema:

e dirò sempre le stesse cose viste sotto mille angoli diversi,
cercherò i minuti, le ore, i giorni, i mesi, gli anni,
i visi che si sono persi,canterò soltanto il tempo...

Ed ora dove sei tu che sapevi ridare ai giorni e ai mesi un qualche senso.
La giostra dei miei simboli fluisce uguale per trarre
anche dal male qualche compenso:

e dirò di pietre consumate, di città finite, morte sensazioni,
racconterò le mie visioni spente di fantasmi e gente lungo le stagioni
e canterò soltanto il tempo...

E via, e via, e via parole vane che scivolano piane dalle chitarre
e se ne vanno e vibrano, non resta niente,
un suono chesi sente e poi scompare...

E sono qui sempre le stesse cose viste sotto mille angoli diversi, e cercherò i minuti, le ore, i giorni, i mesi, gli anni, i visi che si sono persi,
e canterò soltanto il tempo...
Francesco Guccini

Commenti

  1. Tanti auguri da Tiziano Ribichini alias magocamillo.

    RispondiElimina
  2. Sereno e gioioso Anno Nuovo.

    RispondiElimina
  3. Un augurio di cuore a tutti voi da Federico, Carla e Renato Brinis

    RispondiElimina
  4. Tanti cari auguri a te e ai tuoi cari. Che Elvis ti illumini.. ; o)

    RispondiElimina
  5. Da Harmonica un grande augurio che ricambio di cuore. Da Federico Che Bono ti illumini...

    RispondiElimina
  6. Un buon 2010 anche a te Maurizio da Federico Carla e sottoscritto. Speriamo che questo 2010 sia l'anno della definitiva rinascita di Fede...con il culo che ci stiamo facendo per cercare qualcuno che lo aiuti lo meriterebbe davvero tanto. Ciao

    RispondiElimina
  7. Ciao, siamo ormai nel 2010 ed allora l'augurio che ti faccio io è che tu pssa vedere realizzati tutti i tuoi desideri e sogni...beh! magari forse esagero a dire proprio tutti....ma i più importanti. Un abbraccio Bruna

    RispondiElimina
  8. Ricambio di cuore gli auguri a Giovanna e Bruna sperando che il 2010 sia per loro un anno scoppiettante. Un saluto e alla prossima

    RispondiElimina

Posta un commento