Passa ai contenuti principali

Top ten album rock italiani (classifica personale)

Dopo la top ten degli album rock vado, anche per accontentare Orsabruna, a presentare una lista, sempre personale, sulla musica rock/pop italiana. La musica rock-pop italiana è sempre stata riconosciuta come una imitazione verso i gruppi britannici (Pink Floyd-Genesis-Gentle Giant ect). Molti gruppi italiani rimasero fenomeni locali e furono poi dimenticati, pochi (Orme-PFM-Banco del Mutuo Soccorso)divennero famosi anche all'estero.

TOPO TEN ALBUM ROCK ITALIANI

1- Collage Orme
2- Concerto Grosso Vol1 New Trools
3- Banco del Mutuo Soccorso Banco del Mutuo Soccorso
4- Impressioni di Settembre PFM
5- Crac Area
6- La valle dei templi Perigeo
7- Aria Alan Sorrenti
8- Storia di un minuto PFM
9- Felona e Sorona Orme
10- Dolce Acqua Delirium

Insomma una riproduzione in toto del rock sinfonico britannico: brani lunghi e strutturati, testi sosfiticati, contaminazione con la musica classica, soluzioni ritmiche complesse e via dicendo.

Commenti

  1. Perigeo e Delirium non pervenuti! Vedi che s'impara sempre qualcosa?
    Bello il lapsus orsabruna.....
    Ma il rock sinfonico di cui tu parli non è il progressive?

    RispondiElimina
  2. Quanto tempo passato ascoltando questi gruppi nelle prime radio libere. Insieme ai cantautori erano il mio pane quotidiano prima della scoperta di Bruce e di tutto il rock stradaiolo americano.

    RispondiElimina
  3. A parte Sorrenti la tua scelta mi piace.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines