Passa ai contenuti principali

Meglio dedicarsi all'orticoltura che alla politica

Mi è presa una strana voglia ultimamente...l'orticoltura. La pratico nel piccolo giardino di casa mia senza grandi pretese, senza avere nessun grillo per la testa. Non ho nessuna intenzione di pubblicare articoli su vari quotidiani per dare dimostrazione della mia competenza e…soprattutto cambiando alla fine il nome dell’autore dell’articolo. Piccole cose…pomodori,zucchine, melanzane, insalatina e via coltivando. Non ti scervelli, non ti avvilisci e non ti preoccupi di dover far conoscere i tuoi risultati, di quanto sei stato bravo o di quanto sei preparato. Non devi mandare le tue conoscenze del “campo” ai vari quotidiani perché le pubblichino tanto, non interessano a nessuno. Dunque, alla fine…meglio far l’ortolano che il commentatore politico hai sicuramente il risultato sotto gli occhi, sotto i denti e poi…non devi sempre trovare un nome diverso per essere in prima pagina. Chi ha orecchie per intendere….

Commenti

  1. Nello14:50

    E' proprio vero Errebi forse a volte è meglio essere dei bravi ortolani che dei commentatori politici da....sono comunque sicuro che coltivare il proprio "campo" da più soddisfazioni che intestardirsi a pubblicare articoli pur di farsi conoscere. Ciao alla prossimo. Nello

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines