E mi prende la...nostalgia

Un post dedicato a tutti coloro che sono nati prima degli anni ’80…io sono nato molto prima degli anni ‘80 per cui il ricordo è ancora più grande…e per tutti quelli che…ci sono stati.

Noi che la penitenza era…’dire, fare, baciare, lettera, testamento’…Noi che ci sentivamo ricchi se avevamo ‘Parco della Vittoria e Viale dei Giardini’…Noi che i pattini avevano 4 ruote e si allungavano quando cresceva il piede…Noi che chi lasciava la lasciava la scia più lunga nella frenata con la bici era il più figo…Noi che il Ciao si accendeva pedalando…Noi che dopo la prima partita c’era la rivincita e poi la bella, e poi la bella della bella…Noi che giocavamo a nomi, cose, animali, città…Noi che ci mancava sempre una figurina per finire l’album Panini…Noi che le cassette ce le mangiava il mangianastri, e ci toccava riavvolgere il nastro con la bic…Noi che si andava in cabina a telefonare…Noi che scattavamo le foto con la Polaroid…Noi che andavamo a letto dopo Carosello…Noi che suonavamo ai campanelli e poi scappavamo…Noi che se a scuola la maestra ti dava un ceffone, la mamma te ne dava due…Noi che le ricerche le facevamo in biblioteca, mica su Google…Noi che sapevamo che ormai era pronta la cena perché c’era Happy Days…Noi che il primo novembre era ‘ Tutti i Santi ‘ mica Halloween…Noi che la Ferrari era Alboreto,la Mc Laren Prost e la Williams Mansell, la Lotus Senna e Piquet e la Benetton Nannini e laTyrrel a sei ruote…Noi che ai mercatini dell’antiquariato troviamo i giocattoli di quando eravamo piccoli e diciamo ‘ guarda te li ricordi ? ‘ e poi sentiamo un nodo in gola…Noi che siamo queste cose e gli altri non sanno cosa si sono persi. Noi che siamo in tanti…ed è possibile che il caso abbia voluto che questo post sia simile a qualcun altro nella rete.

Commenti

  1. ...è possibile che il caso abbia voluto che questo post sia simile a qualcun altro nella rete.... come vedi.
    Ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Per Novalis Io non ho ricevuto una email ma l'ho letto inserito in un opuscolo ad una festa di paese (Busa di Vigonza) mentre aspettavo mi portassero da mangiare. Non c'erano comunque tutte le voci che elenchi tu, neanche quelle che ci sono nel mio post, ho preso quelle che più mi rappresentano. Ciao

    RispondiElimina
  3. Anche i figli degli anni Ottanta cominciano ad elencare i loro sacri ricordi. Dunque il tempo passa anche per loro, a quanto pare...

    RispondiElimina
  4. E' una constatazione che fà pensare...il tempo non ha tempo e noi non ce ne accorgiamo

    RispondiElimina
  5. @errebi: è vero quello che dici, peccato che per te esista solo il passato :(

    RispondiElimina
  6. Per Novalis : Il passato è il nostro futuro, rifacendoci al passato potremmo costruire il futuro migliore liberandolo dalle impurità degli errori commessi prima. Questo vale non solo per la vita di tutti i giorni ma, soprattutto per il percorso di tutta la nostra vita. Ciao

    RispondiElimina

Posta un commento