Ieri la tv ha compiuto 70 anni

22 luglio 1939 l'Eiar manda in onda i primi programmi : varietà e sport. La data ufficiale delle trasmissioni è però datata 3 gennaio 1954, e così come tutte le signore, anche la tv si abbassa l'età. Quel lontano 22 luglio '39 l'Italia fascista voleva recuperare terreno sulle altre potenze : in Germania la tv era accesa dal 1935 e l'anno dopo aveva trasmesso i giochi olimpici di Berlino. Il segnale, comunque, arrivava solo a Roma e a Milano del settembre '39. Un televisore costava 9mila lire : un lusso alla portata di pochi. Il duce ne aveva due ( uno a palazzo Venezia e l'altro a villa Torlonia). La gente si affollava agli apparecchi dei negozi del centro o del villaggio balneare del Circo Massimo. I personaggi che popolavano le trasmissioni dell'epoca erano Macario, Aldo Fabrizi e per lo sport Nicolò Carosio. Dal 31 maggio 1940 le trasmissioni furono interrotte e le frequenze lasciate libere per scopi militari. L'Italia spegneva la tv, e dieci giorni dopo, entrava in guerra.
Università Popolare di Mestre - Corso storia moderna il '900 -

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai