Un muro d'acqua

E' stato un attimo. Il cielo era nero come l'abisso e il vento soffiava come volesse strapparci via dall'oceano. Quando l'albero si è spezzato in due lo schianto è stato assordante. Poi l'oceano è diventato un muro e ci si è schiantato addosso, rovesciando noi e la barca senza pietà. A quel punto abbiamo legato il carico con le corde e ci siamo tenuti più forte che potevamo...

Commenti