Passa ai contenuti principali

Il Venezia si gioca i playout

Pro Sesto-Venezia 3-2 - Lega Pro 1^ Divisione Girone A -
In diciasette minuti, dall'inizio della partita, gli arancioneroverdi erano già sotto di due gol. Quando poi, all'undicesimo del secondo tempo, la Pro Sesto segnava la terza rete, tutte le speranze erano rivolte a Ravenna dove il Legnano ne prendeva due e retrocede direttamente il seconda divisione. Ad addolcire la sconfitta è arrivata una parziale rimonta con i due gol, al 17^ del secondo tempo con Malatesta e, al 42^ del secondo tempo con Ibekwe. Gli arancioneroverdi, nei playout se la vedranno nuovamente con l'undici lombardo. Due partite: la prima al Penzo il 31 maggio, il ritorno a Sesto San Giovanni il 17 giugno. Chi riesce sconfitto dalle due partite retrocede (vale eventualmente la differenza reti ). Tutto è bene ciò che finisce bene, meglio la Pro Sesto che avversari ben più scomodi da affrontare nelle due partite che valgono una stagione intera.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines