Passa ai contenuti principali

A Silvio Berlusconi

Nel constatare la disperazione in Abruzzo, mi sarei aspettato da lei un atteggiamento energico, in linea con il suo stile. Il presidente operaio, muratore eccetera, che ha edificato interi quartieri, che finalmente può intervenire in maniera decisiva e con piena e non discutibile competenza dichiara : cento cantieri per cento provincie. Come dire : scusate non me ne voglio occupare direttamente, posso delegare e delego. Il male romano lo ha già portato via dai suoi elettori. Un uomo come lei potrebbe fare il miracolo che gli si chiede, in Abruzzo ; e passerebbe davvero, alla storia. Altro che barzellette.

Commenti

  1. Il suo delirio di onnipotenza è messo alla prova: o che miracolosamente risolverà i problemi o si renderà conto dei suoi eccessi...

    RispondiElimina
  2. Errebi20:43

    Non credo a nessuna delle due Tue ipotesi : non risolverà nessun problema perchè se ne frega e nn si renderà conto dei suoi eccessi perchè per lui eccessi non sono. Ciao, alla prossima

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines