Jan Palach

40 anni fà, Jan Palach, giovane studente cecoslovacco, alcune settimane dopo che i carri armati sovietici avevano soffocato nel sangue la primavera di Praga, decise di elevare la propria protesta con un gesto sproporzionato ma fortissimo e significativo: si diede fuoco in piazza San Venceslao, a Praga. Il suo sacrificio è ancora vivo in chi allora ne fù testimone impotente e in chi oggi può trarre da questo gesto l'invito pressante a difendere, sempre, la libertà.

Commenti