Passa ai contenuti principali

Ricordi di casa

Penso sia un argomento di unione in maniera simbiotica, il gusto al Ricordo di Casa, di Famiglia. Piatti fatti con amore nelle ricorrenze speciali. La portata preferita che troneggiava nella tavola del nostro compleanno. La Domenica o il giorno di festa che avevano una connotazione culinaria ben precisa.
Il piatto che, solo a ricordarlo ci mette di buon umore o ci riporta ad avvenimenti familiari o di situazioni ben precise. Il piatto "forte", quello con il quale i genitori sbaragliavano qualsiasi difesa o stupivano gli ospiti. I profumi del giorno di festa. Il gusto di un esame superato o di un pericolo scampato.
Ma anche, più semplicemente la capacità di portare a tavola, con poco o pochissimo, non il cibo in se stesso, ma il senso di desco familiare e unione di affetti.
Sono forse sensazioni perdute ?

Commenti

  1. Si.
    Non so se per colpa dei tempi in cui viviamo o perchè invecchiamo. Tutto è stravolto, o forse la nostra generazione non sa dare quell'impronta e i vecchi piano piano se ne vanno...

    RispondiElimina
  2. errebi13:08

    E' un peccato però perdere quegli antichi valori che, almeno per me, riempivano la vita ciao

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines