Passa ai contenuti principali

Promette Silvio ? Ahi, Ahi, Ahi

Mentre si riannuncia il ponte sullo stretto per me, non necessario, e ricompaiono sui giornali i disegnini delle campate per aria, Berlusconi dice no all'assegno di disoccupazione, sostenendo che sarebbe un incitamento al licenziamento e al lavoro nero. Un pò come dire che non si và più all'ospedale perchè sarebbe un incitamento alle malattie e all'ozio. O come sostenere che non vale la pena far soprravvivere i disoccupati, esponendoli così alla prossima crisi. Insoma, le ragioni del premier per dire no alla solidarietà sono tante e tutte false. Come false sono state le sue promosse (e quelle di Tremonti) ai cittadini in possesso di azioni Alitalia, a cui giurarono che non avrebbero perso un euro. Parol che ho riascoltato a Mi Manda Rai3: partecipavano i dipendenti che hanno perso il lavoro e pure i risparmi, avendoli investiti per la copagnia di bandiera. Si può dire che, con i lori soldi, abbiano portato al fallimento Alitalia e al lavoro sporco Berlusconi.

Commenti

  1. Parliamo troppo di lui.
    Non è che ignorandolo si risolva granchè, ma neanche parlandone.
    Che sia deprecabile lo sappiamo da sempre.
    Finirà.

    RispondiElimina
  2. Errebi12:32

    Forse hai ragione. Ne parlo troppo soprattutto io. Ma solo a sentire il suo nome mi viene...Vedrò di controllarmi da oggi in poi. Ciao e grazie del suggerimento.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines