Promette Silvio ? Ahi, Ahi, Ahi

Mentre si riannuncia il ponte sullo stretto per me, non necessario, e ricompaiono sui giornali i disegnini delle campate per aria, Berlusconi dice no all'assegno di disoccupazione, sostenendo che sarebbe un incitamento al licenziamento e al lavoro nero. Un pò come dire che non si và più all'ospedale perchè sarebbe un incitamento alle malattie e all'ozio. O come sostenere che non vale la pena far soprravvivere i disoccupati, esponendoli così alla prossima crisi. Insoma, le ragioni del premier per dire no alla solidarietà sono tante e tutte false. Come false sono state le sue promosse (e quelle di Tremonti) ai cittadini in possesso di azioni Alitalia, a cui giurarono che non avrebbero perso un euro. Parol che ho riascoltato a Mi Manda Rai3: partecipavano i dipendenti che hanno perso il lavoro e pure i risparmi, avendoli investiti per la copagnia di bandiera. Si può dire che, con i lori soldi, abbiano portato al fallimento Alitalia e al lavoro sporco Berlusconi.

Commenti

  1. Parliamo troppo di lui.
    Non è che ignorandolo si risolva granchè, ma neanche parlandone.
    Che sia deprecabile lo sappiamo da sempre.
    Finirà.

    RispondiElimina
  2. Errebi12:32

    Forse hai ragione. Ne parlo troppo soprattutto io. Ma solo a sentire il suo nome mi viene...Vedrò di controllarmi da oggi in poi. Ciao e grazie del suggerimento.

    RispondiElimina

Posta un commento