Passa ai contenuti principali

Venezia una domenica da leoni


Lega Pro 1 Divisione -Girone A-
Sambenedettese-Venezia 1 a 3

Da più di un anno il Venezia mancava all'appuntamento con il successo esterno ( l'ultimo risaliva al 14 ottobre 2007 a Busto Arsizio gol di Gennari).
Tre a uno finale, con vantaggio arancioneroverde poi pareggiato nella prima parte di gara, e dominio lagunare nella ripresa con due gol a chiudere il match. Seconda vittoria consecutiva per il Venezia che si rilancia così in graduatoria, dimostrando di aver trovato dei terminali particolarmente efficaci che sono, evidentemente, ben stimolati dal nuovo assetto scelto dal neo-allenatore Stefano Cuoghi.
Ieri è arrivata la conferma di quanto di buono si era visto al Penzo contro il Cesena. Squadra determinata e cinica, pronta a sfruttare ogni incertezza avversaria, attenta a chiudere le avanzate appena si abbozzano, decisa a portare a casa i tre punti senza alcun timore, il Venezia ritrova il sorriso e una posizione meno angosciante di classifica.
Passi avanti, dunque, sia sul piano del gioco e delle realizzazioni, sia su quello della componente psicologica. Proprio quest'ultimo aspetto pare essere il più importante nell'operazione rilancio del team lagunare che può guardare avanti con una maggiore serenità e buone possibilità di continuare la risalita.
Un aiuto in più potrà venire dalla tifoseria che anche ieri non ha fatto mancare il suo caloroso e nutrito apporto.
Domenica arriva al Penzo il Verona. Derby importante e occasione per la tifoseria per riabbracciare i propri beniamini.

Commenti

  1. Anonimo12:52

    Dai che 'ndemo unione!!!! Un saluto piter

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Last Internationale - Life, Liberty, and the Pursuit of Indian Blood

Electric Light Orchestra - Don't Bring Me Down