Passa ai contenuti principali

Lodo Alfano : Di Pietro deposita testo per referendum


E così l'onorevole Di Pietro e l' Idv hanno presentato alla Corte di Cassazione la richiesta per
avviare le procedure per indire un referendum abrogativo del lodo Alfano.
Di Pietro ha chiesto anche al Pd di avviare insieme al proprio partito la raccolte delle firme necessarie per poter effetture il referendum abrogativo.
Una risposta postiva è arrivata da Arturo Parisi che ha espresso il proprio plauso all'iniziativa affermando di voler porre la propria firma alla richiesta ramarricandosi che l'iniziativa non sia partita del proprio partito.
La maggioranza non si preoccupa molto dell'iniziativa di Tonino che dicono sia una decisone presa autonomamente dallo stesso Di Pietro. Comunque aspettiamo prima la valutazione della Corte Costituzionale, che spero positiva, e poi eventualmente quella del popolo italiano a cui, naturalmente, io darò il mio contributo.
Per finire lasciatemo dire : il lodo Alfano è una legge palesemente immorale.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai

[…] mi viene solo in mente quella storia dei fiumi, […] e al fatto che si son messi lì a studiarli perché giustamente non gli tornava 'sta storia che un fiume, dovendo arrivare al mare, ci metteva tutto quel tempo, cioè scelga, deliberatamente, di fare un sacco di curve, invece di puntare dritto allo scopo, […] c'è qualcosa di assurdo in tutte quelle curve, e così si sono messi a studiare la faccenda e quello che hanno scoperto alla fine, c'è da non crederci, è che qualsiasi fiume, […], prima di arrivare al mare fa esattamente una strada tre volte più lunga di quella che farebbe se andasse diritto, sbalorditivo, se ci pensi, ci mette tre volte tanto quello che sarebbe necessario, e tutto a furia di curve, appunto, solo con questo stratagemma delle curve, […] è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto…

The Libertines