Vergognosa esperienza al nuovo ospedale


Ho dovuto assistere mio malgrado, ad un ennesimo scontro tra bisogno del cittadino "disabile" e insofferenza apatica delle strutture : specie se pubbliche.
Son dovuto andare al nuovo ospedale di Mestre per delle pratiche riguardanti il ricovero di mio figlio Federico. Dopo non essere riuscito ad avere nessuno dei documenti che stò aspettando da più di 2mesi mi sono imbattutto con un signore disabile al 100% che disperatamente cercava aiuto.
Pensate era in ospedale per una risonanza magnetica e dopo un'ora e mezza che si trovava nella struttura è riuscito fortunosamente a trovare una persona, il sottoscritto, che l'ha accompagnato al reparto di radiologia, visto che nessuna delle persone vestite da lavoratori ospedalieri aveva la conoscenza minima per informarlo di dove era il sopracitato reparto.
Ma non è finita quì !!!!!!!!!
Accompagnato il signore al garage parcheggio dell'uscita per riprendersi la sua autovettura con tanto di cartellino sull'auto che dimostrava il suo stato di invalidità, hanno avuto il coraggio di chiedergli 3 euro di spese parcheggio.
Io ho ovviamente contestato la richiesta di pagamento visto le condizioni di disabilità del signore ma non c'è stato nulla da fare.
Ad un certo punto vedendomi a colloquio con persone prive di etica morale e di intelligenza ho consigliato il signore di pagare.
Da notare comunque che non è possibile sfruttare il bisogno di gente disabile e malata per chiedere dei soldi con costi addirittura più alti di un parcheggio in centro città.
Non sono i 3 euro che hanno tolto a quel signore ma, una questione di principio. Penso a quelli più anziani che si trovano in un posto in cui nemmeno i lavoranti sanno nulla e che devono pagare anche l'aria dopo aver già pagato tutto con le tasse.
Errebi

Commenti

  1. in ogni ospedale italiano c' è qualcuno che ne può raccontare di eperienze vergognose

    RispondiElimina

Posta un commento