Riuscite a sentire il silenzio francese ?


Ci sono eventi che vanno preparati nella dovuta cornice e le telecamere di Mediaset lo fanno con il piglio giusto perchè entrano sul campo molte ore prima, e Italia Uno, ci ingolosisce con una promessa "Siamo andati a vedere lo stadio, dove fervono i preparativi".
Vediamoli perchè fremiamo anche noi. Dietro le porte non c'è nessuno, a centrocampo non c'è nessuno, negli spogliatoi non c'è nessuno, nei parcheggi non c'è nessuno, la verità e che in tutto lo stadio non c'è nessuno. Fortuna che, qualche ora dopo, il tg della rete allarghi gli orizzonti, perchè non è solo la vigilia di Italia-Francia ma anche quello degli esami per milioni di studenti. Ed è giusto che arrivino i dovuti consigli.
Fare un ripasso? Andare a dormire prima? Svegliarsi presto? No, fare sesso e un'esperta spiega pure perchè. E se pensate che l'ultima notizia data, è stata quella della morte di Mario Rigoni Stern, uno dei più grandi scrittori italiani del dopoguerra, allora capirete perchè, tutto sommato, è meglio tenersi stretti i giornalisti televisivi sportivi, bordocampisti compresi, persino quelli della Rai. Così Carlo Paris dopo l'1-0 dell'Italia: Sentite l'entusiasmo dei sostenitori sportivi? Non so se vi arriva anche il silenzio dei tifosi francesi".
Errebi

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai