Risi de cape


A Venezia col nome di cape, vengono generalmente indicati tutti i molluschi forniti di conchiglia: cozze, vongole, telline, capelunghe, capesante ecc.
Piatto delle feste ufficiali dello Stato di Venezia.
Suo antenato era: risi coi pedocchi e veniva servito nel ‘700 in occasione della festa dei Santi Vito e Modesto.

Tenere tutti i frutti di mare per 12 ore in bagno con acqua di mare in un recipiente nel cui fondo sara' adagiato un piatto fondo capovolto. Quindi scolarli, sciacquarli energicamente nell'acqua corrente, scolarli di nuovo e metterli in un recipiente adatto a lasciarli aprire sul fuoco, il recipiente deve essere coperto.
Con il calore si apriranno e se qualcuno dovesse rimanere chiuso, vuol dire che era morto quindi e' meglio buttarlo. Sgusciarli e mettere da parte il liquido di cottura.
In un tegame preparare un soffritto di aglio, prezzemolo, olio e burro.
Passare attraverso uno strofinaccio il liquido di cottura dei frutti di mare, aggiungere il vino bianco secco e acqua sufficiente alla cottura del risotto e metterlo a bollire, tenendolo in ebollizione accanto al tegame con il soffritto.

Commenti