VENEZIA E LE SUE OSTARIE


Oggi è una giornata dove il tempo non mi manca quindi, posso, ancora farvi girare per Venezia. La giornata oggi è soleggiata con quel tipico sole di fine autunno che colora la laguna di mille colori confondendo il mare con il cielo. C'è il profumo di Venezia oggi nell'aria e cosa non c'è di meglio di una passeggiata all'interno del cuore della città cercando di cercare e di trovare i luoghi più nascosti e più veri che essa ci nasconde.

Storie de la gente

Il vestito stracciato
C'era una madre che aveva una bambina. La bambina morì e sua madre la vestì con gli abiti più rotti e più stracciati che aveva, perchè era un pò avara. Venne la notte dei morti, quando i defunti escono dalle tombe e vanno per il paese in processione. Questa bambina, invece di seguire gli altri, si fermò sulla porta di casa e disse alla madre : "Mamma, vedi? Non posso andare in processione perchè sono vestita di stracci".
Così, ogni anno,nella notte dei Morti, questa povera bambina non poteva seguire la processione delle anime che tornano alle loro case.

Ostarie di Venezia

Antiche Carampane San Polo 1911 - rio terà de le Carampane - 041/5240165 chiuso la domenica e il lunedì - € 47
Fatevi risucchiare dal labirinto di callette lunghe e strette, sottoporteghi oscuri, corti e rio terà, che protegge questa antica (e gloriosa) zona aluci rosse della città e, se ben indirizzati, approderete a questo ristorantino che vi apparirà un'oasi di accoglienza, per l'ordine, la cura dell'ambiente e la fraganza del pesce (sempre freschissimo) cucinato con grande maestria: dalla coda di rospo al cartoccio con crostadi parmigiano, alle fantastiche e delicate fritture miste di pesce o primiziedell'orto in primavera.

All'Arco San Polo 436 - calle dell'Occhialier - 041/5205666 - 8.17.- chiuso la domenica
Minuscola osteria nella zona di rialto, con pochi tavolini in calle, contesissimi nelle ore canoniche della spesa al mercato o dell'aperitivo serale. Francesco Pinto non è un oste improvvisato : propone vini sfusi decisamente piacevoli e soprattutto cichetti tra i migliori della città, ricercati paninetti e crostini caldi con robiola, funghi e olio tartufato, piccole mozzarelle in carrozza con acciuga, involtini di asparigi e fiori di zucca ripieni di ricotta e spek, involtini di melanzane con prosciutto e mozzarella e, per i cultori, i cichetti "filologici" di spiensa, testina o rumegal !

Arte della pizza Canareggio1896 - 041/5246520 , 11-14 e 17-21, chiuso il lunedì
Ottima pizza al taglio per un languorino da placare: sempre appena sfornate, a rotazione potrete trovare le più tradizionali, oppure provare quelle con radicchio di Treviso e formaggio grana o bianca con patate e rosmarino. Anche su ordinazione per un party all'ultimo minuto.

Assassini San Marco 3695 - rio terà dei Assassini - 041/5287986 - 11.30-15 e 18.45-22.30 chiuso la domenica e il sabato mattina. € 40
Osteria dall'ambiente caratteristico. Lunedì: zuppe e carni bianche, martedì: stufato e brasato, mercoledì: pasta e fasioi, nervetti, musetto, giovedì: lesso,baccalà mantecato e alla vicentina, venerdi e sabato: pesce . Selezione di vini e formaggi

Al Bacareto San Marco 3447 - calle de le boteghe - 041/5289336 - 7.30-23 chiuso il sabato sera e la domenica. € 48
Da più di un secolo questo storico bacaro accontenta, da mane a sera, una clientela di habituè veneziani e i tanti turisti che si aggirano attorno a campo Santo Stefano o che vanno a visitare le mostre del vicino palazzo Grassi. Al banco ombre di bianco sfuso, veneto o friulano, e i classici cichetti: non mancano mai le polpettini di riso, di patate, di carne e di spinaci, il baccalà impastellato e fitto, e altri stuzzichini a base di pesce. Da non perdere le sarde fritte, considerate unnanimamente le migliori della città ! Piatti della tradizione anche ai tavoli: bigoi in salsa, seppe in nero co ea poenta, fegato alla veneziana, e così via. Servizio informale e molto cortese.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai