VENEZIA E LE SUE OSTARIE


Eccomi di nuovo. Incomincio da oggi a pubblicare l'elenco di 130 locali dove bere, mangiare e tirar tardi di Venezia, scelti e verificati di persona. Saranno elencati con prezzo , indirizzo, telefono, giorno di chiusura, descrizione più o meno sintetica. Foresti - ma anche indigeni -potranno così avventurarsi in laguna sicuri che tra i posti segnalati (ostarie si, ma anche bar, birrerie, trattorie e ristoranti veri e propri) troveranno quelli alla portata dei loro desideri e delle loro tasche. La pubblicazione sarà più o meno giornaliera e accompagnata all'inizio da una leggenda o racconto popolare della tradizione veneta.

1^ Pubblicazione

Storie de la gente ( Leggende contadine e popolari )

Signori e poveri
Dio creò ventiquattro uomini, dodici li mise in una botte dodici li lasciò fuori per verificare se era migliore la vita al sole o all'ombra. I dodici fuori si sono presi tutto, terra case roba, tutto insomma, e quando sono usciti gli uomini chiusi nella botte, dissero : " Adesso noi stiamo seduti e voi lavorerete per noi ".
Così si sono fatti i ricchi, imbrogliando anche il Padreterno.

I locali di Venezia

1- All'Aciugheta Castello 4357, campo Santi Filippo e Giacomo, tel.041/5224292, 8-14 aperto tutta la settimana
La pizzeria dell'Aciugheta prosciuga una buona parte delle orde urlanti nelle più varie lingue che si accalcano nelle retrovie di San Marco. Voi, mimetizzati da indigeni ben introdotti nelle segrete cose, guardando dall'alto al basso i turisti ignari che si accomodano ai tavoli interni e esterni, avviatevi al bancone, scegliete un buon bicchiere tra la dozzina di proposte provenienti dall'ottima cantina di Gianni, e accompagnatelo con una polpetta, un succolento crostino o uno degli ottimi formaggi proposti....ma no! stanno arrivando le pizzette con aciugheta belle calde!

2-Acqua pazza San Marco 3808, campo San Giacomo, tel.041/2770688, 10-23 chiuso al Lunedì ( 68 € )
Antonio è riuscito a portare nei suoi locali (suo è anche Masianello a Santo Stefano) i profumi e l'affabilità partenopea. La pizza (esclusivamente fatta con pomodoro fresco e mozzarella di bufala) e davvero buomna (dagli 11 ai 14 € ), ma anche le altre proposte sono di qualità : impepata di cozze,salmone con cipolla e capperi,verdure impastellate e fritte (squisite), bucatini allo scorfano, linguine all'astice,calamari ripieni, mazzancolle alla griglia o in umido. Come se non bastasse, il tutto da godersi sotto le bianche tende in uno dei più luminosi e centrali campi in città.

3-da Alberto Cannaregio 5401, calle larga Giacinto Gallina, tel.041/5238153, 10-15 e 18-23 chiuso la Domenica (32 € )
Tra il campo Santi Giovanni e Paolo e la bellissima chiesa dei Miracoli, questa ostaria-trattoria offre un confortevole risotro ai viandanti, locali o foresti, con un bancone ben fornito di sarde e baccalà fritto , ottime polpette di manzo, gamberetti, latti di seppia bolliti, nervetti con la cipolla e musetto d'inverno e in primavera castraure. E per chi si siede al tavolo : paste, risotti e pasticci di pesce o crostacei con verdure, fritture miste, pesce ai ferri, seppie in umido, baccala con polenta.

4- agli Alboretti Dorsoduro 882, rio terà Antonio Foscarini, tel.041/5230058,chiuso il mercoledì e giovedì mattina (55 € )
Ristorante nella zona dell'Accademia, un tempo ritrovo di artisti veneziani, offre, con la sua leganza un pò retrò, la fresca terrazza e il servizio accurato, una cucina molto sapiente, da clienti "competenti". La qualità e la freschezza delle materie prime è garantita, con una cura particolare per gli abbinamenti, sempre ben equilibrati, esaltati dalle salse e dalle spezie, come baccalà mantecato con ghiera di patate croccanti su letto di radicchio trevigiano stufato, risotto di zucca con rombi di seppia aromatizzati al dragoncello, orata al forno con pane speziato e cozze al brandy. Ricercata la selezione di formaggi. E, cosa da non poco conto, una carta dei vini da intenditori, con attenzione anche a quelli da meditazione e alle grappe.

Commenti

  1. Che acquolina in bocca! Fa voglia di provarli tutti. Seguirò con piacere anche le tue prossime segnalazioni.Complimenti per il tuo blog e grazie.
    Al prossimo "cicheto" CIAO

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sei un fiume forte, non ti perderai